Insulta un uomo di colore in pubblico: le reazioni dei passanti [Esperimento Sociale]- Fanpage

Last updated on 29 Gennaio 2021

Ugo Capolupo e Antonio Cinque interpretano due razzisti che insultano violentemente un ragazzo di colore (Amin Nour) che se ne sta per i fatti suoi per le strade di Roma. La provocazione messa in piedi dall’autore denuncia una crescente aggressività e intolleranza degli italiani verso gli immigrati e verso chi ha la pelle di un altro colore. Il tentativo è quello di studiare il fenomeno dell’odio razziale, analizzando analogie con il modo di pensare e agire nel nostro recente passato, epoca in cui in alcuni paesi europei (tra questi l’Italia) esistevano leggi razziali per diversità di colore della pelle, etnia o pensiero religioso, leggi che hanno condotto alla persecuzione e lo sterminio di milioni di persone. Infine l’invito dell’autore (attraverso una citazione di Primo Levi) è quello di guardare il passato per scongiurare un presente fatto di medesimi errori.

– razzista 1: Ugo Capolupo

– razzista 2: Antonio Cinque

– ragazzo di colore: Amin Nour

– operatori: Alessandro Gatto e Pier Francesco Lanzillo – organizzazione: Francesco De Santis

– musica: Ciro Riccardi con la collaborazione di Paolo Petrella, Dario De Luca e Pietro Santangelo